Liberilibri Editrice | Regole semplici per un mondo complesso
1722
product-template-default,single,single-product,postid-1722,woocommerce,woocommerce-page,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,footer_responsive_adv,columns-4,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive

Regole semplici per un mondo complesso

di Richard A. Epstein

 

traduzione di Simona Pisauri

introduzione di Marcello Clarich

 

PAGINE XX-476

ISBN 978-88-95481-70-8

PRIMA EDIZIONE 2011

 

22,00

Collana:
DESCRIZIONE

La complicazione dei sistemi giuridici contemporanei sembra la risposta ineluttabile alla complessità delle relazioni sociali odierne. Ma l’intricato groviglio di regole, tessuto per far funzionare la nostra società, ha finito invece per ingessarla fino a renderla un vero e proprio campo minato.
In questo fondamentale lavoro Epstein propone una ricetta di semplificazione estrema nella sua linearità e convincente nella sua audacia: non c’è altro modo di regolare un mondo complesso se non adottando veramente poche regole semplici. Esse si contano sul palmo di una mano: autonomia, proprietà, libertà contrattuale, stato di necessità e risarcimento del danno contrattuale o extracontrattuale. L’autore esamina queste regole attraverso l’analisi di una ricca casistica giurisprudenziale che ha fatto scuola nel mondo.