Liberilibri Editrice | Knock o Il trionfo della medicina
1850
product-template-default,single,single-product,postid-1850,woocommerce,woocommerce-page,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,footer_responsive_adv,columns-4,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive

Knock o Il trionfo della medicina

 

Jules Romains

traduzione di Serena Sinibaldi

introduzione di Max Bruschi

pagine XXII-122

isbn 978-88-85140-97-4

prima edizione 2007

ristampa 2008

 

13,00

Esaurito

Collana:
DESCRIZIONE

Messo in scena per la prima volta nel 1923 dal grande Louis Jouvet, dopo innumerevoli allestimenti, versioni cinematografiche e radiofoniche, a distanza di ottanta anni, Knock o Il trionfo della medicina continua a sedurre lettori e pubblico. La sua felice levità di ritmo e di scrittura non gli impedisce di mettere a segno una bruciante satira sulla permeabilità dei nostri animi alle superstizioni: di ogni genere.
«La trama, in fondo, è semplice. Il dottor Parpalaid cede al collega Knock la sua condotta. Un lavoro di tutto riposo (o forse addirittura una fregatura), visto che nessuno ricorre al medico, e i pochi che lo fanno vengono rispediti al mittente con generici consigli. Nel giro di tre mesi Parpalaid, tornato al paese, troverà l’albergo trasformato in una sorta di hotel della salute, i villici totalmente ospedalizzati e soprattutto felici e contenti di esserlo. Cosa era successo in sua assenza?
Knock aveva lavorato di fino. Tutti in salute? Embè! “‘Ammalarsi’: concetto sorpassato, che non può resistere di fronte all’avanzare della scienza moderna”.»

(Dall’Introduzione di Max Bruschi)