Liberilibri Editrice | Il no disperato
19271
product-template-default,single,single-product,postid-19271,woocommerce,woocommerce-page,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,footer_responsive_adv,columns-4,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive

Il no disperato

 

Mario Elisei

postfazione di Ignacio Carbajosa

pagine 144

isbn 978-88-98094-54-7

prima edizione 2018

 

13,00

DESCRIZIONE

Cosa si può dire ancora su Giacomo Leopardi? La grandezza dei classici sta proprio qui: essi sono una continua fonte di comprensione della realtà in cui viviamo. In questo breve saggio, Mario Elisei ci guida con chiarezza alla scoperta delle radici del pes-si-mismo del grande poeta. Da quali rapporti familiari, da quali riflessioni personali, da quali problemi fisici è nato il nucleo del suo pensiero? E cosa c’è alla base della feconda contraddittorietà nella sua opera?

Fondandosi soprattutto sullo Zibaldone e sull’epistolario, Elisei scopre come Leopardi non sia soltanto un formidabile poeta e filosofo, ma un pensatore della crisi. Attraverso la sua dolorosa esperienza personale, Leopardi ha decodificato il senso di una crisi che da individuale si fa collettiva. E questo rende il grande poeta anche una guida per comprendere meglio la nostra complessa contemporaneità.