Liberilibri Editrice | con ogni mio saper e diligentia. Stanze per Lorenzo Lotto
1915
product-template-default,single,single-product,postid-1915,woocommerce,woocommerce-page,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,footer_responsive_adv,columns-4,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive

con ogni mio saper e diligentia. Stanze per Lorenzo Lotto

 

Francesco Scarabicchi

con una nota di Massimo Raffaeli

postfazione di Michele Polverari

pagine 114

isbn 978-88-98094-08-0

prima edizione 2013

seconda ristampa 2015

 

12,00

Collana:
DESCRIZIONE

«Questi non sono versi di illustrazione a Lorenzo Lotto, un pittore a lungo vulnerato da incomprensione e oblìo, ma piuttosto sono i versi, legati in stanze e alla maniera di un poemetto, in cui Francesco Scarabicchi assume su di sé il destino di un artista “solitario e febbrile”, come lo definì una volta. Dunque non è tanto la voce del Lotto a parlare nei versi quanto, viceversa, è la parola della integrità esistenziale e della compiutezza artistica a manifestarsi per tramite loro».  

(Dalla Nota di Massimo Raffaeli)