Toghe e topi - Liberilibri Editrice
1844
product-template-default,single,single-product,postid-1844,woocommerce,woocommerce-page,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,footer_responsive_adv,columns-4,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive
Sconto
Giancarlo Bagarotto

Toghe e topi

Il rosicchiamento di un teorema accusatorio. Magistrati che indagano magistrati, in un ribaltamento di ruoli che trasforma l’accusatore in indagato.

 

 

Giancarlo Bagarotto

pagine 84

isbn 88-85140-64-5

prima edizione 2004

ristampa 2005

 

9,00 7,65

-15%

Collana:

DESCRIZIONE

Un giudice muore tragicamente dopo una tormentata camera di consiglio che ha dato luogo a un’inquietante sentenza. Banale incidente? Complotto? Suicidio? Magistrati indagano magistrati. Situazione delicatissima, perfido congegno che provocherà un ribaltamento di ruoli, trasformando il magistrato d’accusa in indagato.
Il colpo di scena finale illumina lo spettatore, con colori grotteschi, sui drammatici guasti cui spesso conduce la cieca passione di alcune toghe per i propri teoremi.
Questa pièce in due atti, autonoma e compiuta nella sua limpida costruzione, può anche esser letta come terzo e quarto atto di Camera di consiglio, già pubblicato dallo stesso autore in questa collana.