Teneri Bottoni - Liberilibri Editrice
1754
product-template-default,single,single-product,postid-1754,woocommerce,woocommerce-page,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,footer_responsive_adv,columns-4,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive
Sconto
Gertrude Stein

Teneri Bottoni

Poesie in prosa, uno dei testi più audacemente innovativi della scrittrice americana

 

Gertrude Stein

a cura di Marina Morbiducci e Edward G. Lynch

introduzione di Nadia Fusini

testo a fronte

pagine XXXVIII-330

isbn 88-85140-84-x

prima edizione 1989

seconda edizione 2006

 

15,00 12,75

-15%

Collana:

DESCRIZIONE

In queste poesie in prosa che compongono Tender Buttons – invenzioni stravaganti, ironiche, paradossali, luminose a volte come solo il gioco può essere radioso, quando riesce – noi dobbiamo sentire anche il cammino umile, paziente, sempre rivolto verso la realtà, la infaticabile disciplina che rende la mente preparata a ricevere, e capace di rispondere alle cose che sono, così come sono. Perché Gertrude Stein trova la realtà eccitante e ricca fin nelle sue ultime particelle. Gli oggetti del mondo, cose, o cibi, o stanze – queste cose così semplici, evidenti, restano presenze enigmatiche, anche quando non si immagini niente che sia oltre. A queste povere cose Gertrude Stein si dedica, e le costringe al proprio disegno, sì che esse mostrino la loro bellezza: perché per lei sono “icone”. Sono i suoi “santi”…
(Dall’Introduzione di Nadia Fusini)