Liberilibri Editrice | Spezzare le catene della povertà
969
product-template-default,single,single-product,postid-969,woocommerce,woocommerce-page,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,footer_responsive_adv,columns-4,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive
Sconto
Michael Novak

Spezzare le catene della povertà

 

Michael Novak

a cura di Flavio Felice

pagine XLVIII-128

isbn 88-85140-47-5

prima edizione 2000

terza edizione 2001

 

13,43 11,42

-15%

DESCRIZIONE

Il capitalismo democratico come strumento per spez­zare le catene della povertà sulla qua­le prosperano, da sempre, miseria mo­rale, ignoranza, dispotismo, odio razziale, conflitti di classe, paura. Il capitalismo come costruzione morale e ma­teriale dell’uomo che, in quanto figlio di Dio creatore, fatto a Sua immagine, è an­che egli co-creatore. L’analisi di Novak, condotta alla luce dei più recenti documenti papali sulla dottrina sociale della Chiesa, contribuisce a rimuovere l’inveterato pregiudizio di una parte del­la cultura cattolica contro la società ca­pi­talista e a rendere chiarissimo il valore etico del­l’at­ti­vità imprenditoriale, che è non solo fonte di ric­chez­za, ma anche palestra di esercizio dello spirito di coo­perazione e del senso di responsabilità individuale. Una chiave di lettura del capitalismo che ri­propone con sempre maggiore persuasività il modello di una tradizione “cattolico-whig” riscontrabile in un lun­go percorso che si snoda da san Tommaso alla tardoscolastica, fino a Einaudi e don Sturzo.