Radiosa fine. Il non nato di Christoph Ransmayr | Liberilibri Editrice
1905
product-template-default,single,single-product,postid-1905,woocommerce,woocommerce-page,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,footer_responsive_adv,columns-4,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive
Sconto
Christoph Ransmayr

Radiosa fine. Il non nato

Un poema della decadenza senza pari nella letteratura attuale

 

Christoph Ransmayr

traduzione di Giovanni Giri

introduzione di Anna Li Vigni

pagine XXVI-82

isbn 978-88-95481-36-4

prima edizione 2009

 

15,00 12,75

-15%

Collana:

DESCRIZIONE

«È ora di guardare oltre. Non verso un oltre escatologico. Ma verso un oltre cosmico che ridimensioni la Storia e i suoi delitti. Se l’umanità non sarà in grado di ripensarsi all’insegna di questo oltre, risuonerà quanto mai verosimile la profezia pronunciata da Ingeborg Bachmann, austriaca come Ransmayr, allieva di Heidegger, amica di Bernhard, amata da Kiefer che la cita nelle sue istallazioni: “La nostra divinità, la Storia, / ci ha riservato un sepolcro / da cui non c’è resurrezione.”»
(Dall’Introduzione di Anna Li Vigni)