Quaderno laico. Un’antologia di Guido Calogero | Liberilibri Editrice
1186
product-template-default,single,single-product,postid-1186,woocommerce,woocommerce-page,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,footer_responsive_adv,columns-4,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive
Sconto
Guido Calogero

Quaderno laico. Un’antologia

Esercizi filosofici condotti su quella che siamo soliti chiamare attualità

 

Guido Calogero

a cura di Guido Vitiello

pagine 240

isbn 978-88-98094-17-2

prima edizione 2014

 

17,00 14,45

-15%

DESCRIZIONE

«Questo è un libro di filosofia», scriveva Guido Calogero nel 1967 presentando la pri­ma e quasi integrale raccolta dei testi del «Quaderno laico», la ru­brica che tenne sul «Mondo» di Mario Pannunzio tra il 1960 e il 1966, anno di chiusura del settimanale. E su­bito ag­giun­geva: «Ma non è scritto al modo delle più consuete trattazioni filosofiche, espo­nenti per ordine i problemi nella loro connessione sistematica». Il me­to­do se­guito era un altro, più rapsodico. Partendo, di volta in volta, da spunti colti a fior di cronaca – uno slogan, la «piccola pubblicità» matrimoniale su un quotidiano, una conversazione cap­tata in treno, la morte di Marilyn Monroe, una mostra di bellezza canina – Calo­gero cercava «di far vedere come l’esigenza di orientarsi rispetto ad essi, sia per il giudizio da darne sia per il comportamento da adottare, dovesse di ne­cessità sempre condurre, sia pure per vie molto diverse, a ritrovare e a utilizzare quegli stessi criteri di fondo, nella cui consapevolezza consiste appunto ciò che suol chiamarsi filosofia». (Guido Vitiello)