Peisithanatos. Trattato della buona estinzione di Marco Lanterna | Liberilibri Editrice
21133
product-template-default,single,single-product,postid-21133,woocommerce,woocommerce-page,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,footer_responsive_adv,columns-4,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive
Marco Lanterna

Peisithanatos. Trattato della buona estinzione

L’intero genere umano, un flop catastrofico, viene invitato a una dignitosa eutanasia come gesto etico ed estetico.

 

pagine 168

isbn 978-88-98094-88-2

prima edizione 2021

 

14,00

DESCRIZIONE

LiberiLibri LiberiLibri

Il Peisithanatos s’innesta con stile novo-classico nella storia di pessi­mismo e nichilismo. Concepito prima della pandemia, ne trae l’ultimo conforto. Ora è lecito dire che la scienza non sa, l’economia non salva, l’infosfera non informa; che le nazioni, affratellate a parole, perman­gono in una guerra silente; che lo Stato, nel nome ipocrita della sopravvivenza collettiva, legifera il sa­crificio dei singoli; che il prossimo è bava agli angoli della bocca d’un arruffa­popolo; che il futuro è fosco e il buon Dio o non esiste o è pessimo. Occorre prendere atto una volta per sempre che l’uomo non ha compiuto alcun passo etico dagli ominidi suoi avi, è un catastrofico flop. Sarebbe dunque meglio per lui – meno importuno – finire presto assieme alla vita, la nostra gran burattinaia: intombarli ben bene qui sulla Terra, anziché desiderare un Cosmo di suprema perfezione abiotica.