Orazioni di un miscredente di Robert G. Ingersoll | Liberilibri Editrice
1008
product-template-default,single,single-product,postid-1008,woocommerce,woocommerce-page,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,footer_responsive_adv,columns-4,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive
Sconto
Robert G. Ingersoll

Orazioni di un miscredente

La necessità di sradicare dalla mente umana ogni superstizione religiosa, che ha un’influenza nefasta, esaspera l’attuale scontro fra civiltà e allontana la pace.

 

Robert G. Ingersoll

a cura di Romolo Giovanni Capuano

pagine XXX-202

isbn 88-85140-87-4

prima edizione 2006

 

14,00 11,90

-15%

DESCRIZIONE

Il drammatico rinnovarsi, in questa fase storica, dello scontro fra civiltà per cause economiche e politiche viene esasperato da lotte di religione e odio teo­logico. Sarebbe dunque di grande utilità sradicare dalla mente dell’uomo ogni superstizione religiosa, qualunque essa sia.

Robert G. Ingersoll fece di questo obiettivo il suo costante impegno etico-politico e la ra­gione della pro­pria vita.

In Orazioni di un miscredente sono raccolti alcuni tra i suoi più significativi discorsi pro­nunciati fra il 1872 e il 1899. In essi, rifacendosi al solito percorso storico-filosofico del­la lunga tradizione antiteista che muove da Epi­curo, analizza la infondatezza di ogni cre­denza religiosa e le follie contenute nei Testi sacri, denunciando l’influenza nefasta che religioni e Chiese hanno esercitato sulla storia dell’umanità, e contro la pace.