Liberilibri Editrice | Orazione per la Repubblica
794
product-template-default,single,single-product,postid-794,woocommerce,woocommerce-page,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,footer_responsive_adv,columns-4,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive
Sconto
Pietro Di Muccio de Quattro

Orazione per la Repubblica

Un’impietosa analisi della Costituzione italiana, che rivendica il diritto di far giungere ai governanti la voce inascoltata dei governati.

 

Pietro Di Muccio de Quattro

presentazione di Sergio Ricossa

pagine X-140

prima edizione 1990

seconda edizione 2001

 

10,33 8,78

-15%

DESCRIZIONE

Una penetrante e impietosa analisi della Costi­tu­zio­ne italiana, condotta senza le ri­tuali timidezze che pesano sul dibattito istituzionale.

«Gli uomini politici sono abituati a parlare agli elet­tori, non a sentir parlare gli elettori. Fanno la predica agli altri, non amano farsi fare la predica dagli altri. Non dialogano che con se stessi, e finiscono con l’iso­larsi come una casta indiana … potrà dunque sembra­re strano a costoro essere interpellati direttamente da un cittadino … c’è la rivendicazione di un diritto di­men­ticato, quello di far giungere ai governanti la voce dei governati. Orazione per la Repubblica è, fra l’altro, un modello di arte della critica … le frecciate di Di Muccio sono un servizio reso a coloro che ne sono il bersaglio, non importa se essi ne trarranno profitto o no. Ma se non ne trarranno profitto non sarà soltanto peggio per loro, sarà pure peggio per noi.»

(Dalla Presentazione di Sergio Ricossa)