Il Medioevo alle porte di Massimo Arcangeli | Liberilibri Editrice
1078
product-template-default,single,single-product,postid-1078,woocommerce,woocommerce-page,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,footer_responsive_adv,columns-4,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive
Sconto
Massimo Arcangeli

Il Medioevo alle porte

Un’analisi della società contemporanea che risulta sempre più simile a un nuovo Medioevo

 

Massimo Arcangeli

pagine 276

isbn 978-88-95481-47-0

prima edizione 2009

 

18,00 15,30

-15%

DESCRIZIONE

Sempre più numerosi i segnali che suggeriscono, a una lettura simultanea, l’avvento di un nuovo Medioevo. I giochi e videogiochi che mimano tor­nei tra cavalieri, guerre condotte contro l’“infe­dele” o combattimenti all’arma bianca, con tanto di travestimenti e re­lativi equipaggiamenti. I nuovi scenari di guerra introdotti dal planetario “scontro di ci­viltà”, che han­no messo in ombra i vecchi contrasti tra le nazioni, e le gated com­munities di tante me­tropoli che sembrano rispolverare le cittadelle fortificate medioevali. C’è chi, interrogandosi sul destino dell’inglese globale, ne paventa la possibile trasformazione in una lingua ibrida, frammentaria e sregolata, non dissimile dal latino volgare da cui presero origine le lingue romanze, e chi tenta di rilanciare il mito della lingua perfetta. Infine i nuovi “barbari”, non solo per gli atti di violenza commessi al riparo del branco: i giovani. Sedotti dal ritorno prepotente del­l’oralità e dell’immagine, scrivono in un “messaggese” così fitto di si­gle da fare in­vidia a quelle adoperate dagli amanuensi di un tempo.