Giustizia facciale di Leslie Poles Hartley | Liberilibri Editrice
1762
product-template-default,single,single-product,postid-1762,woocommerce,woocommerce-page,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,footer_responsive_adv,columns-4,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive
Sconto
Leslie Poles Hartley

Giustizia facciale

Una distopia che ritrae un mondo immerso in un benevolo inferno egualitario

 

Leslie Poles Hartley

traduzione di Olga Ceretti Borsini (1965)

riveduta da Serena Sinibaldi

introduzione di Gianfranco De Turris

pagine XXVIII-332

isbn 88-85140-91-2

prima edizione 2007

 

16,00 13,60

-15%

Collana:

DESCRIZIONE

In una immaginaria Inghilterra di un non molto lontano futuro, dopo le devastazioni prodotte dalla Terza guerra mondiale, si è istaurato un regime politico-sociale egualitario in cui ogni pulsione individualista viene condannata e repressa. Si è decretato che il popolo potrà vivere felice solo se si cancelleranno i connotati personali psicologici e fisici che caratterizzano i singoli individui. Ogni diversità individuale potrebbe infatti generare moti di invidia nell’animo del prossimo, e questo vale anche per la bellezza del volto che alcune donne posseggono in misura superiore ad altre…
Un mondo all’apparenza sereno dove le passioni civili, come anche quelle amorose, vengono sedate attraverso martellanti messaggi radio e per via farmacologica, affinché non turbino la quiete che un premuroso Dittatore vuole imporre ai suoi sudditi per il loro bene.
Ma qualcuno riuscirà a smontare questo infernale congegno.