End the Fed. Abolire la banca centrale di Ron Paul | Liberilibri Editrice
1091
product-template-default,single,single-product,postid-1091,woocommerce,woocommerce-page,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,footer_responsive_adv,columns-4,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive
Sconto
Ron Paul

End the Fed. Abolire la banca centrale

“La Fed dovrebbe essere abolita perché è immorale, incostituzionale, priva di senso, perché promuove cattiva economia e mina la libertà”

 

Ron Paul

traduzione di Stefano Cosimi

pagine 244

isbn 978-88-95481-56-2

prima edizione 2010

 

17,00 14,45

-15%

DESCRIZIONE

«La Fed dovrebbe essere abolita perché è immorale, incostituzionale, priva di senso, perché promuove cattiva economia e mina la libertà.» È questo il de­finitivo giudizio di Ron Paul sulla Fed.

Tenace propugnatore sul terreno poli­tico del pensiero di von Mises, di von Hayek e di Rothbard, Ron Paul sol­lecita da anni l’abolizione del­la banca centrale: lo strumento di cui i governi si servono per spendere senza limiti, creare bolle devastanti, salvare attività parassita­rie e fallimentari, finanziare guerre at­tra­verso l’inflazione. Questa “sovver­siva” proposta è coerente con il suo programma politico – trasversale, libertario e conservatore dei valori originari del­l’Unione.

Ron Paul combatte, più in generale, l’inva­sività dei poteri presidenziali, del go­verno federale, della Corte suprema, del fisco.