Liberilibri Editrice | Costituzione della Repubblica Romana [1849]
19988
product-template-default,single,single-product,postid-19988,woocommerce,woocommerce-page,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,footer_responsive_adv,columns-4,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive
Sconto

Costituzione della Repubblica Romana [1849]

 

 

Introduzione di Angelo Antonio Cervati

pagine LXIV-44

isbn 978-88-98094-60-8

prima edizione 2019

 

15,00 12,75

-15%

DESCRIZIONE

La Costituzione della Repubblica Romana del 1849 pone il problema dell’identità e dell’unità d’Italia in relazione alle altre nazioni europee. Essa è il risultato dei lavori di un’Assemblea costituente che, operando insieme al Triumvirato, si ispira ai principî della fratellanza dei popoli, dell’inviolabilità della per­sona e della proprietà, della libera ma­nifestazione del pensiero. Dai lavori assembleari emersero idee di popolo e di democrazia molto vicine al pensiero politico di Giuseppe Mazzini, ma che rispondevano anche alle aspettative dei ceti sociali rappresentati nell’Assemblea romana.
Una parte delle potenze europee decise però di intervenire militarmente, per impedire quell’iniziativa po­litica che apparve rivoluzionaria.