Liberilibri Editrice | Contro lo statalismo
938
product-template-default,single,single-product,postid-938,woocommerce,woocommerce-page,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,footer_responsive_adv,columns-4,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive
sito_contro statalismo

Contro lo statalismo

 

di Frédéric Bastiat, Gustave de Molinari

 

cura, postfazione di Carlo Lottieri

introduzione di Sergio Ricossa

 

PAGINE 136

ISBN 88-85140-14-9

PRIMA EDIZIONE 1994

SECONDA EDIZIONE 2004

 

10,33

Collana:
Descrizione

Nella Parigi rivoluzionaria di metà Otto­cento, do­mi­­nata dai discepoli di Fourier e Saint-Simon, una ri­­vista in controtendenza, il «Journal des Écono­mistes», pubblica testi a difesa della proprietà privata e della libertà di mercato. Al «Journal», voce di una mi­no­ranza “profetica”, collaborano Frédéric Bastiat e Gustave de Molinari, due economisti quasi sconosciuti in Italia ma oggi al centro di una vera e propria riscoperta in Francia e negli Stati Uniti. Gli scritti che compaiono in questo volume, pubblicati nel biennio 1848-49, sono autentici gioielli della letteratura liberista europea e offrono tuttora vali­dissimi argomenti alle tesi antistataliste. In particolare i temi della concorrenza, della “solidarietà ob­bli­ga­to­ria” e del rapporto tra diritto naturale e leg­ge positiva trovano nei pamphlet di Bastiat e Molinari analisi insuperate, capaci di stupire e affascinare il let­tore contemporaneo.