Capitalismo: l'ideale sconosciuto di Ayn Rand | Liberilibri Editrice
21722
product-template-default,single,single-product,postid-21722,woocommerce,woocommerce-page,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,footer_responsive_adv,columns-4,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive
Sconto
Ayn Rand

Capitalismo: l’ideale sconosciuto

Una collezione di saggi sugli aspetti morali del capitalismo contro il caos epistemologico della nostra epoca.

 

 

 

con scritti di Alan Greenspan e Robert Hessen

traduzione di Nicola Iannello

pagine 216

isbn 979-12-80447-04-3

prima edizione 2022

 

22,00 20,90

-5%

Collana:

DESCRIZIONE

LiberiLibri LiberiLibri

Sinora mai tradotto in Italia, Capitalismo: l’ideale sconosciuto di Ayn Rand è un testo che, a distanza di oltre cinquant’anni dalla sua pubblicazione, si presenta oggi con la forza di un classico sempre attuale. Ayn Rand, divenuta la più grande sacerdo­tessa della figura eroica dell’imprenditore-creatore, riunisce nella presente raccolta le sue riflessioni sul­l’importanza impareggiabile di questo modello eco­nomico, ma anche sociale e morale, per lo sviluppo del genere umano.
La scrittura e il pensiero di Ayn Rand non ammettono compromessi e si oppongono in maniera radicale, con pregnanza filosofica e dimostrativa, a tutto il contemporaneo anti-capitalismo che inonda i media, la politica e la nostra intera società. Quella stessa società che ha raggiunto un grado altissimo di benes­sere e libertà proprio grazie a quel tanto vituperato sistema economico. Il pensiero randiano, adamantino e durissimo, ci consente di osser­vare la realtà da una prospettiva del tutto diversa da quella a cui siamo abituati.
Gli scritti di Ayn Rand sono accompagnati da tre preziosi contributi di Alan Greenspan, ex governatore della Federal Reserve, e da un testo dello storico del­l’economia Robert Hessen.