Liberilibri Editrice | Antifona
981
product-template-default,single,single-product,postid-981,woocommerce,woocommerce-page,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,footer_responsive_adv,columns-4,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive
ANTIFONA II

Antifona

 

di Ayn Rand

 

traduzione di Nicola Iannello

 

PAGINE 108

ISBN 978-88-85140-58-5

PRIMA EDIZIONE 2003

SECONDA EDIZIONE 2018

13,00

Collana:
Descrizione

La vicenda si svolge in una società dove, in nome del­­l’uguaglianza, all’individuo è stato sottratto ogni spazio di libertà. Il processo di collettivizzazione ha realiz­zato non solo l’esproprio dei beni privati, ma anche quello del­la persona stessa. Il nome, il pensiero, i sentimenti di ognuno sono proprietà collettiva, appartengono ai “nostri fratelli”. La presa di coscienza del valore del­la diversità e dell’“egoismo” da parte dei protagonisti consentirà di abbattere questa mostruosa società di uguali. Nel panorama della letteratura distopica, Anthem (uscito a Londra nel 1938), al di là del chiaro significato filosofico e politico, rappresenta un piccolo ca­po­lavoro di scrittura per il suo scarno, pacato, denso lirismo.