Liberilibri Editrice | L’anarco-capitalismo
18766
product-template-default,single,single-product,postid-18766,woocommerce,woocommerce-page,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,footer_responsive_adv,columns-4,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive
anarco-capitalismo

L’anarco-capitalismo

 

di Pierre Lemieux

 

traduzione di Elena Frontaloni

 

PAGINE XVI-170

ISBN 978-88-98094-40-0

PRIMA EDIZIONE 2018

 

 

 

 

16,00

Collana:
Descrizione

«L’anarchia coniugata al capitalismo è possibile e desiderabile: questo afferma l’anarco-capitalismo. Si tratta di una corrente di pensiero ricca, che fa riferimento a teorie politiche ed economiche tra le più avanzate del nostro tempo. Riabilitando sia il valore del capitalismo sia la possibilità fattuale dell’anarchia, l’anarco-capitalismo rinnova il vecchio sogno libertario e l’ideale liberale […] Sebbene incompiuta e talvolta caratterizzata da qualche incoerenza, nell’ambito delle sue diverse scuole, l’anarco-capitalismo rimane una dottrina di immenso potere attrattivo, perché impone un ripensamento radicale delle teorie collettiviste,

stataliste ed egalitariste che tanto hanno caratterizzato il XX secolo […] Si limiterà a questo oppure si può sperare che il progresso dell’umanità e della civilizzazione condurrà, un giorno, all’unione dei grandi ideali moderni che sono l’anarchismo e il liberalismo?»

(Pierre Lemieux)