Liberilibri Editrice | Wedekind, Frank
1892
page-template-default,page,page-id-1892,page-child,parent-pageid-13,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,footer_responsive_adv,columns-4,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive

Frank Wedekind


 

(Hannover 1864 – Monaco di Baviera 1918) Drammaturgo, narratore e poeta, regista e attore. Rappresentò nella Germania guglielmina, fra polemiche e clamori, la ribellione contro l’ordine e l’ipocrisia borghese. I suoi scritti, scandalosi e dissacratori, gli guadagnarono le attenzioni della censura e le condanne dei tribunali per delitto di lesa maestà e pornografia.

Fra le sue opere più note: Risveglio di primavera (1891), Spirito della terra (1895), Il marchese di Keith (1899), Così è la vita. Re Nicolò (1902), Mine-Haha (1903), Il vaso di Pandora (1904), Fuochi d’artificio (1906).

Nella collana «il Circo», Liberilibri ha pubblicato di Frank Wedekind Il Cantante di camera (1992).