Liberilibri Editrice | Pope, Alexander
1598
page-template-default,page,page-id-1598,page-child,parent-pageid-13,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,footer_responsive_adv,columns-4,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive

Alexander Pope


 

(1688-1744) Raffinato quanto prolifico poeta, intimo amico di Lord Bolingbroke, fondatore con Jonathan Swift del celebre Scribleus Club, è una delle figure letterarie più illustri e contestate del panorama augusteo. Traduttore di Omero, editore di Shakespeare, noto soprattutto quale autore de Il Riccio rapito e della Dunciad, tra il 1730-32 compose il suo più ambizioso poema: An essay on Man (trad. it. Saggio sull’Uomo, Liberilibri, 1994).