Collins, Anthony - Liberilibri Editrice
741
page-template-default,page,page-id-741,page-child,parent-pageid-13,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,footer_responsive_adv,columns-4,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive

Anthony Collins


 

(1676-1729) Fu discepolo e amico di Locke, di cui radicalizzò le tesi. Gentiluomo agiato e intellettuale anticonformista, condusse in nome del libero pensiero una violenta battaglia contro le teorie spiritualistiche e contro la cieca adesione a dogmi e religioni. Egli stesso incarnò perfettamente il suo ideale del libero pensatore, che è virtuoso perché lo vuole e si batte per porre un argine tra cittadini e potere. Fra le sue opere: Il perfetto inganno del clericalismo (1710), Ricerca filosofica sulla libertà umana (1717). Di Anthony Collins, Liberilibri ha pubblicato Discorso sul libero pensiero, primo titolo della collana «Oche del Campidoglio» (1990, 1997).