Liberilibri Editrice | Calhoun, John C.
1127
page-template-default,page,page-id-1127,page-child,parent-pageid-13,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,footer_responsive_adv,columns-4,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive

Calhoun, John C.


 

John Caldwell Calhoun (Abbeville, SC, 1782 – Washington, D.C., 1850) fu il maggiore pensatore politico americano dell’Ottocento ed eminente uomo di Stato. Eletto nel 1810 alla camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti, fu subito salutato profeticamente come «uno degli animi-guida, di quelli che imprimono il proprio marchio all’epoca nella quale vivono».

Segretario alla guerra nel gabinetto Monroe, fu poi vice Presidente sia di Adams sia di Jackson. Autore della South Carolina Exposition nel 1828, divenne nel corso dei venti anni successivi il paladino degli Stati del Sud contro lo sconfinamento del governo federale. Solo dopo la sua morte furono pubblicate le opere maggiori: la Disquisizione e il Discorso sul governo e la Costituzione degli Stati Uniti.

Di John C. Calhoun, nella collana «Oche del Campidoglio», Liberilibri ha pubblicato Disquisizione sul governo (2011).