Privacy Distribuzione Carrello Ordini Contatti Home page Profilo Notizie Appuntamenti Liberifogli
Linea
Copertina Bruno Leoni
La libertà e la legge

TRADUZIONE DI MARIA CHIARA PIEVATOLO

INTRODUZIONE DI RAIMONDO CUBEDDU

Prima edizione: 1995

Sesta ristampa: 2017

 

PAGINE XXXVI - 222 EURO 14,46
ISBN 978-88-85140-19-6

DISPONIBILE LA LA SESTA RISTAMPA

 

La libertà individuale può essere com­pa­ti­­bile con gli ordinamenti contemporanei incentrati sulla legislazione e quasi completamente identificati con essa?

Se linguaggio, moda, mercato, arti, scienze sono il prodotto della convergenza di azioni spontanee individuali, non dovrebbe anche il diritto, allo stesso modo, produr­si da una simile spontanea convergenza?

E ancora: la codificazione legislativa, come punto terminale di un processo in cui è sempre l’autorità di maggioranze dispotiche ad imporsi, non finisce per risolversi in un congegno liberticida?

E non è forse una sofisticata impostura la “democrazia rappresentativa”?

Può dirsi società di uomini liberi quella in cui una qualsiasi oligarchia contingente di “legislatori” può a suo arbitrio render nulli negozi giuridici liberamente sottoscritti fra adulti sani di mente e consenzienti?

Questi ed altri “empi” interrogativi poneva nel 1961 Freedom and the Law, opera magistrale di Bruno Leoni.

Leoni, preconizzando il delirio demiurgico e la metastasi normativa che avrebbero devastato gli ordinamenti contemporanei, tratteggia una teoria generale del diritto che scongiuri i rischi a cui un potere legislativo privo di limiti espone la libertà individuale.

Bruno Leoni (1913-1967)

Allievo di Gioele Solari all'Università di Torino, insegnò Filosofia del diritto e Dottrina dello Stato all'Università di Pavia. Qui fondò e diresse la rivista «Il Politico».
Fu presidente della Mont Pèlerin Society, il club fondato da Friederich von Hayek per riunire studiosi di ispirazione liberale di diversi paesi.

A lungo dimenticato in Italia, all'estero Leoni è stato un punto di riferimento costante per gli autori impegnati nella costruzione del paradigma dell'analisi economica del diritto.

Nel 1995, è stata Liberilibri a tradurre in italiano il capolavoro di Bruno Leoni: La libertà e la legge. Presso i nostri tipi, sono inoltre disponibili l'antologia Il diritto come pretesa (2004) e Il pensiero politico moderno e contemporaneo (2009).

« Torna alla pagina precedente
Aggiungi al carrello     Aggiungi al carrello